Saturn Evo per liquidi con cloro

Principali prodotti pompati

Composizione

V1C |  Miscela resina vinilestere

Soluzione atta a resistere alla corrosione di sbiancanti come l'ipoclorito di sodio (NaOCI) e perossido di idrogene (H2O2) 


Le resine termoindurenti, contrariamente ai prodotti termoplastici, non sono più processabili nuovamente dopo aver subito il processo di catalisi: ciò garantisce migliori proprietà meccaniche, migliori stabilità termica e dimensionale, maggiore durata nel tempo. L’uso di tessuti di fibra di vetro permette di strutturare al meglio le zone maggiormente sollecitate dal punto di vista meccanico e, nello stesso tempo, consente di mantenere un’ottima resistenza chimica delle superfici a contatto con il fluido pompato. 

Richiedi info

Le pompe SATURN sono integralmente prodotte all’interno dello stabilimento Argal in Italia, utilizzando un processo di stampaggio con tecnica RTM. Tale tecnica consente la realizzazione dei pezzi mediante iniezione in stampo chiuso nel quale è stata in precedenza alloggiata la struttura di rinforzo costituita da fibra di vetro in matrice continua. 

Portata: fino a 1350 m3/h
Struttura: con giunto o monoblocco | immergibile o sommergibile  
Potenze: kW 3 ÷ 160
Materiali dei corpi: Vetroresina vinilestere 


Normativa ANSI/ASME B73.1 

Le pompe Saturn sono state realizzate in conformità alla normativa ANSI/ASME B73.1.


Applicazioni 

L’abbinamento di resistenza chimica e di resistenza meccanica, la leggerezza e la sostanziale economicità delle soluzioni proposte rendono le SATURN una valida alternativa alle pompe costruite in speciali leghe metalliche, tra le quali preme ricordare quelle destinate alle applicazioni nei comparti dell’acqua di mare (dai trattamenti di sanificazione alla desalinizzazione), negli acquari, nella depurazione delle acque industriali e civili, negli impianti di disinquinamento atmosferico e nella generalità dei processi produttivi che impiegano liquidi chimici.