Frontiera per zone ATEX

Principali prodotti pompati

Composizione

Le pompe della gamma Frontiera realizzate in PP puro o E-CTFE + Fibra di carbonio sono idonee a operare nelle zone definite ATEX (ATmosphere EXplosive). Sono destinate all'utilizzo in superficie (Group II) e possono appartenere a 3 categorie secondo il livello di protezione. Grazie alla fibra di carbonio, le Frontiera operano nelle atmosfere esplosive sotto forma di gas (Zona 1, Zona 2). 

Richiedi info

Le Frontiera offrono varie soluzioni per risolvere al meglio il pompaggio dei liquidi chimici nelle loro numerose applicazioni. L'innovazione è nelle parti esterne in acciaio inossidabile in luogo della ghisa. Possono essere a trascinamento magnetico o con tenuta meccanica. L'accoppiamento della pompa al motore può essere realizzato mediante un supporto mecanico e giunto elastico rimovibile o flangiato autocentrante. Esistono 2 versioni magnetiche (TGF e ZGF) e 2 versioni meccaniche (TMF - ZMF)

Portata: fino a 90m3/h 
Struttura: monoblocco o con giunto 
Potenze: kW 0,55 ÷ 15
Materiali dei corpi: Polipropilene o Etilene Cloro-trifluoro-etilene


Normalizzate ISO 2858    

Queste pompe sono standardizzate per potere operare nelle applicazioni gravose relative all'industria chimica per esempio.


Applicazioni 

La gamma Frontiera è la soluzione tecnica che offre un equilibrio tra i componenti. 
Innanzitutto, tutti i componenti a contatto con i liquidi pompati sono realizzati in Polipropilene (materiale termoplastico puro con stabilizzanti agli U.V) o in Etiliene Cloro-Trifluoro Etilene (polimero fluorurato esente da qualsiasi additivi). Il corpo pompa è fortemente nervato e di medio spessore (8-10 mm) e viene rivestito con una solida armature di AISI 316, rendendolo robusto e più resistente chimicamenteQuesti materiali assicurano il massimo grado di resistenza chimica ai liquidi più aggressivi.